Guida ai MAV, RAV, Freccia

mav rav freccia b4c4fb 300x144 - Guida ai MAV, RAV, Freccia
MAV:

Il MAV (Pagamento Mediante Avviso) è un bollettino prestampato, con l’indicazione del nominativo del debitore, dell’importo da versare, della scadenza entro cui pagare ed un numero identificativo di 17 o 18 caratteri.
I bollettini MAV sono stampati e spediti direttamente dalla Banca, che si occupa di assegnare ad ognuno il codice identificativo.

Generalmente ricorrono a questo servizio scuole, università, amministrazioni locali, amministratori di condominio, assicurazioni e finanziarie essendo particolarmente adatto per i soggetti che devono incassare somme frazionate come quote condominiali o rate scolastiche.

E’ uno dei metodi più utilizzati (circa il 91%) e ne esistono di due tipologie

MAV postale, caratterizzato da un numero identificativo di 18 caratteri.
MAV bancario, caratterizzato da un numero identificativo di 17 caratteri.
Il pagamento del MAV è gratuito sia allo sportello sia se pagato tramite altri canali, anche telematici, messi a disposizione dalle banche.

A seconda che sia un MAV postale o bancario potrà essere pagato rispettivamente dal debitore allo sportello di un qualsiasi istituto bancario o alle poste.

Generalmente l’importo del pagamento viene accreditato entro la giornata lavorativa successiva se il conto corrente del beneficiario risiede sulla stessa banca ed entro il limite massimo di 3 giorni lavorativi in tutti gli altri casi.

L’attestazione del pagamento è restituita in diversi modi:

Se il bollettino MAV è pagato in banca il cassiere restituisce la quietanza timbrata per ricevuta.
Se il bollettino MAV è pagato allo sportello Bancomat è sufficiente conservare lo scontrino stampato dallo sportello Bancomat.
Se il bollettino MAV è pagato on-line la funzionalità di stampa delle ricevute dipende dal sistema di E-banking utilizzato.
Il costo per l’emittente varia sensibilmente da un istituto all’altro: può essere gratuito o prossimo al costo di un bonifico bancario.

RAV:

Il RAV (Riscossione Mediante Avviso) è un tipo di bollettino utilizzato dai concessionari che trattano la riscossione di somme iscritte a ruolo come le sanzioni per violazioni del codice della strada (le comuni multe), le tasse sulle concessioni governative, e ancora tantissimi altri tributi.

Ad esempio, è mediante i bollettini RAV che viene effettuato da parte delle società concessionarie l’incasso delle cartelle di pagamento. Anche un RAV ha un codice che è di 18 cifre.

Le sue caratteristiche sono del tutto analoghe al MAV semplicemente può essere emesso solo da concessionari che trattano la riscossione di somme iscritte a ruolo e per pagamenti di somme non ricorrenti.

BOLLETTINO FRECCIA:

Il bollettino freccia viene inviato dal creditore direttamente al debitore, che lo utilizza per effettuare il pagamento tramite addebito in conto corrente, tramite home banking (se il conto permette di operare online) oppure tramite pagamento presso istituto bancario.

La differenza principale rispetto ai bollettini MAV quindi è che il Bollettino Freccia viene stampato direttamente dal cliente (creditore), che sarà tenuto a gestire anche l’archivio dei bollettini pagati e impagati.
Il bollettino freccia viene spesso utilizzato per l’incasso delle rate condominiali, rate universitarie o bollette varie in quanto permette di incassare somme ricorrenti, dovute generalmente ad accordi continuativi (abbonamenti, contratti di somministrazione, contratti di associazione, etc).

E’ utile quando si tratta di debitori che non possono autorizzare un pagamento RID, ovvero un addebito continuativo sul conto corrente, e che perciò utilizzano soprattutto il contante o canali alternativi di pagamento.
Il bollettino freccia permette inoltre di accelerare l’incasso dei crediti da parte del creditore e di ricevere una dettagliata rendicontazione elettronica, che facilita la gestione amministrativa.

Il creditore non dovrà infatti preoccuparsi di incassare personalmente i pagamenti o di verificare il proprio estratto conto bancario ma richiederà un resoconto (tramite elenco dei codici identificativi di ogni singolo bollettino freccia emesso) al proprio istituto bancario dei bollettini freccia saldati.

I vantaggi per il soggetto creditore che ha emesso il bollettino freccia è che questo assicura tempi ridotti nell’accredito, costi di incasso contenuti e la rapida informazione sull’esito dei pagamenti (entro 2 giorni lavorativi dal pagamento), con i conseguenti vantaggi per la gestione della propria amministrazione.

Per i soggetti debitori il Bollettino Freccia è conveniente perché già precompilato in ogni sua parte, quindi facile da usare ed il pagamento è molto semplice, potendolo effettuare in contanti presso qualsiasi sportello bancario, oppure tramite addebito in conto se pagato presso il proprio sportello.

Il prezzo per l’operazione di incasso del bollettino RAV costa tra i 2 – 3 euro in media per il creditore che lo emette, ma anche più di 5 euro in alcune banche.
E’ gratuito invece per il debitore.