Problema Piccioni Condominio: Chi Paga e Come Affrontarlo?

problema piccioni condominio

Uno dei problemi che si possono manifestare all’interno di un condominio è quello della presenza dei piccioni che con i loro escrementi mettono in pericolo la salute delle persone, oltre a impedire, in alcuni casi, anche di stendere i panni. Per tenere balconi e finestre aperte evitando il problema dei piccioni è quindi necessario allontanarli.

Questo comporta delle spese per l’installazione dei dissuasori, ma mentre in una casa singola le spese ricadono sul proprietario, in un condominio è necessario capire, sia come agire che come ripartire le spese.

Chi Paga le Spese di Installazione dei Dissuasori per Piccioni?

Dato che nella maggior parte dei casi non tutti i condomini subiscono nella stessa misura questo problema, ed alcuni, specialmente quelli che abitano ai piani bassi, non lo considerano, è necessario che si tenga una assemblea sia per adottare una soluzione che per determinare la ripartizione dei costi. In realtà la situazione di un proliferare di piccioni e dei loro escrementi, anche se non direttamente, causa disagio a tutti i condomini e sicuramente riguardo alla conservazione del condominio e alla salubrità dell’ambiente circostante.

Ogni condomino ha il diritto di proporre una discussione su questo argomento nel corso dell’assemblea, e questo si fa mettendo questo punto all’interno dell’ordine del giorno. Il posizionamento dei dissuasori per i piccioni rientra tra quelle innovazioni che apportano miglioramenti alla sicurezza dell’edificio e degli impianti, oltre che per la salubrità. In assemblea si deve quindi deliberare in merito e se la delibera viene approvata da un numero di condomini che rappresenta la maggioranza tra quelli presenti all’assemblea, è positiva. Un altro requisito necessario per rendere positiva la delibera è che i condomini che hanno approvato abbiano il possesso di almeno la metà del valore totale del condominio.

Vedi anche  Amianto in condominio: a quali rischi si è esposti? Mesotelioma pleurico etc.

Per quanto riguarda la ripartizione dei costi di installazione dei dissuasori, in linea generale queste spese vengono sostenute da tutti i condomini, compresi i non votanti o gli oppositori, proporzionalmente al valore della propria parte condominiale, ma è possibile deliberare anche una ripartizione diversa con un accordo tra i condomini. Nel caso in cui la delibera non venga approvata, i singoli condomini hanno la facoltà di provvedere singolarmente, e successivamente richiedere un rimborso per aver apportato dei benefici all’intero complesso.

Problema Piccioni Condominio: Risolvilo Scegliendo i Dissuasori Anti-piccioni

La soluzione per contrastare questo problema piccioni condominio è quella di adottare quelli che vengono comunemente chiamati i “dissuasori“, strumenti che vengono posizionati con lo scopo di allontanare definitivamente i piccioni o almeno di rendere più difficile la loro permanenza. I dissuasori in commercio sono di vari tipi, da quelli meccanici, che comprendono i fili metallici, gli aghi di acciaio e le reti antintrusione, a quelli elettrici e quelli ad ultrasuoni. I primi sono adatti per essere posizionati su superfici piccole come le grondaie ed i balconi, hanno un costo limitato e non arrecano danni fisici, mentre per avere una maggiore tutela delle superfici più estese sono necessari quelli con i fili elettrificati o ancora di più quelli ad ultrasuoni che emettendo dei disturbi acustici e onde sonore hanno una grande efficacia, a chi si abbina però anche un costo elevato.

Potrebbero interessarti anche...